Le fonti dicono che sta sconvolgendo un nuovo settore e le persone stanno iniziando a prenderne atto

Viewers On The Edge Of Their Seats As Lewis Hints About His Next move
May 30, 2019

Come la tecnologia sta sconvolgendo l’industria delle costruzioni
Vedi la versione a piena risoluzione di questa infografica.
Il tasso di interruzione digitale sta aumentando in quasi tutti i settori. Tuttavia, nonostante sia una delle industrie in più rapida crescita a livello globale, la costruzione è stata una delle ultime ad essere colpita.


L’infografica odierna di Raconteur classifica l’adozione di tecnologie emergenti che avranno un forte impatto sui processi e sui profitti del settore. Le tecnologie aiutano a risolvere quattro grandi aree di sfida con le quali l’industria delle costruzioni lotta: produttività, sicurezza e formazione, carenza di manodopera e collaborazione.


Quali tecnologie potrebbero migliorare la vita dei lavoratori del settore e quali tecnologie potrebbero costituire una minaccia per il loro lavoro?
Verso una nuova dimensione.


Si prevede che la produzione dell’industria delle costruzioni globale salirà a $ 12,7 trilioni nel 2022, rispetto a $ 10,6 trilioni nel 2017. Nonostante questa prospettiva promettente, il settore ha guadagnato solo l’1% della produttività negli ultimi 20 anni a causa della mancanza di digitalizzazione. Ciò crea un’opportunità per ulteriori $ 1,6 trilioni innovando in questo settore.


Secondo l’infografica, il settore è diviso quando si tratta dello stato attuale della trasformazione digitale. Quasi la metà (46%) delle imprese di costruzione si identifica come se fosse in cammino verso la trasformazione digitale da un po ‘di tempo, mentre il 41% vede la propria azienda solo nelle primissime fasi della trasformazione digitale.

Lo spettro dell’adozione tecnologica
Lo spettro di adozione della tecnologia classifica le imprese di costruzione in base alle loro fasi di innovazione e tasso di adozione tecnologica, utilizzando i dati dell’indice KPMG Future-Ready.
Le tecnologie che hanno i più alti tassi di adozione nel 20% delle aziende (considerati leader innovativi) sono le seguenti:

  1. Building Information Modeling (BIM): 86%
  2. Analisi dei dati di base: 83%
  3. Gestione del progetto e sistemi di informazione: 79%
  4. Droni: 72%
  5. Piattaforme mobili: 69%
    BIM è un sistema di modellazione 3D che crea rappresentazioni di impianti di produzione, edifici e autostrade. Mentre la modellazione 3D è ampiamente utilizzata nelle costruzioni oggi, il BIM 5D di prossima generazione rappresenta sia gli aspetti fisici che funzionali di un progetto e considera i costi e il programma di un progetto oltre ai parametri standard del BIM 3D.
    Nel frattempo, per il 20% inferiore delle aziende (considerato dietro la curva), il tasso di adozione può essere basso o addirittura inesistente per molte tecnologie chiave. Ecco quelli con i tassi di adozione più bassi all’interno di questo gruppo:
  6. Apprendimento automatico cognitivo: 0%
  7. Robotica: 0%
  8. Intelligenza artificiale: 0%
  9. Ingegneria meccanica e progettazione: 3%
  10. Stampa 3D: 7%
    Sia i datori di lavoro che i dipendenti sono titubanti nell’adottare nuove tecnologie, in parte a causa della mancanza di conoscenza che li circonda. Più specificamente, il 29% delle aziende concorda sul fatto che la mancanza di conoscenza è una barriera per l’adozione, mentre il 38% ritiene che sia dovuto alla mancanza di budget. Un ulteriore 38% ritiene che sia la mancanza di supporto da parte dei dipendenti che inibisce l’adozione di massa.
    Nonostante queste barriere, il 52% dei leader dell’innovazione afferma che tecnologie come l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico cognitivo diventeranno un luogo comune nel settore nei prossimi cinque anni.
    L’impatto a lungo termine
    Le società di costruzioni sono ora in corsa per passare al digitale, con la speranza che la tecnologia aumenti la redditività e al contempo respinga i concorrenti.
    In totale, il 70% delle imprese di costruzione ritiene che coloro che non adottano strumenti digitali cesseranno l’attività. Inoltre, la maggior parte crede che la digitalizzazione migliorerà la produttività, la velocità di consegna e contribuirà a far fronte alle sfide della sostenibilità.

Leave a Reply

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close